Come un bimbo svezzato: l’icona dell’amore incondizionato. #clubbersambrosiani

«Signore, non si inorgoglisce il mio cuore e non si leva con superbia il mio sguardo: non vado in cerca di cose grandi, superiori alle mie forze. Io sono tranquillo e sereno, come un bimbo svezzato, in braccio a sua madre; come un bimbo svezzato è l’anima mia: speri Israele, ora e sempre!» (Salmo 131)... Continue Reading →

Nello stazzo del Gigante. Adventum#.

Dal vangelo secondo Luca 2, 12 L’angelo disse ai pastori:” Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia”.   Non ho mai capito veramente questo passo evangelico se non la prima volta che sono entrato in una capanna. O almeno in una ricostruzione di essa. Era qualche... Continue Reading →

“Mi sono cadute le mani”. Spunti ‘spinti’ con Manzoni#

Persi tra le vetrine scintillanti, tra improbabili decorazioni e musica sparata a tutto volume, ci concentriamo più sugli acquisti del Black Friday... e ci perdiamo invece l'attesa più importante, quella del del Bambino... così e ritorniamo a casa esausti, comunque inappagati, nonostante l’affannosa ricerca..”CECIDERE MANUS”  diceva Alessandro Manzoni quando non riusciva a rendere la sacralità... Continue Reading →

Nelle fasce di Gesù. Adventum#.

Dal vangelo secondo Luca L’angelo disse ai pastori “Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: [11]oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è il Cristo Signore. [12] Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce”   Una delle cose più tenere... Continue Reading →

Le due nascite di Natale.

Dal vangelo secondo Luca 2, 7 Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c'era posto per loro nell'albergo.   Proviamo ad immaginare la scena della natività, ponendoci al posto di uno dei quei pastori. Potremo sentire il freddo gelido della notte israeliana, e... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑