Come le vene vivono del sangue. G. De Pascale. Club recensione#

Con una penna delicata, ma densa di emozioni e grande arte mimetica, Gaia de Pascale restituisce al lettore le vicissitudini dell’animo inquieto di Antonia Pozzi, la cui voce poetica si spegne drammaticamente all’età di ventisei anni, strozzata da un’eccessiva manciata di barbiturici. Gaia De Pascale   Accompagniamo Antonia in un viaggio che fa dei ricordi... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑