L’infedeltà e la promessa.#novena2020

“Il re Davide, quando si fu stabilito nella sua casa, e il Signore gli ebbe dato riposo da tutti i suoi nemici all’intorno, disse al profeta Natan: «Vedi, io abito in una casa di cedro, mentre l’arca di Dio sta sotto i teli di una tenda». Natan rispose al re: «Va’, fa’ quanto hai in cuor tuo, perché il Signore è con te»”.

— dal secondo libro di Samuele 7,1

(Per la riflessione del primo giorno della novena: cliccare qui. La porta dell’Avvento

Per la riflessione del secondo giorno della novena: cliccare qui Gesù il leone di Giuda

Per la riflessione del terzo giorno della novena cliccare qui: Inizio di un cammino verso la nostra patria celeste. 

Per la riflessione del quarto giorno della novena: cliccare qui: Giuseppe, Il sogno, Maria e il progetto di Dio.

Per la riflessione del quinto giorno della novena cliccare qui: Il presepe l’antennista e il bambinello. )

Siamo oramai alle porte di quel grande evento di salvezza che è la venuta nella carne di Nostro Signore Gesù Cristo, del nostro Salvatore e redentore: il Signore, come di dice San Paolo scrivendo alla comunità di Roma, è rimasto avvolto nel silenzio per secoli e secoli, non perché non parlasse all’uomo o perché volesse tenerlo a distanza, ma perché questi non era in grado di capirlo né di volerlo ascoltare. Ora, invece, con la venuta nella carne di Gesù Cristo ecco che le Scritture e i Profeti parlano in maniera esaustiva e ce lo testimoniano a chiare lettere, per farci così crescere nell’obbedienza a Dio nella fede.
Questo aspetto ce lo rivelano molto bene sia la prima lettura, tratta dal secondo Libro di Samuele, sia il Salmo: entrambi, infatti, sono incentrati su un episodio particolare della vita di re Davide. Il re d’Israele ha ormai abbattuto tutti i suoi nemici e può regnare tranquillo da Gerusalemme, con l’aiuto del Signore egli ha portato la pace nel suo regno: ora vuole ringraziare Dio costruendogli una degna dimora, un Tempio grandioso dove possa essere lodato dal Popolo per la sua incomparabile fedeltà.
Dio, però, è una a cui piace fare le sorprese: anziché farsi costruire da Davide questo Tempio, invece di volere una casa grandiosa fatta di marmi e di pietre preziose, sarà Lui stesso a costruire una casa eterna a Davide e alla sua discendenza. Questa costruzione sarà un regno saldo che diverrà roccia di salvezza per tutte le genti, sarà un trono nel cielo reso stabile dalla fedeltà eterna e assoluta di Dio in persona.
Questa promessa non viene in atto con Salomone e con i suoi discendenti, che a parte poche eccezioni si dimostreranno tutti infedeli al Signore e ne provocheranno l’ira a loro funesta.

La promessa si realizzerà soltanto secoli dopo in Gesù, nel Figlio dell’Altissimo, il Figlio di Dio che erediterà il trono di Davide regnando per sempre su tutto il popolo che Dio si è scelto, ossia sul mondo intero, Per Dio, infatti, nulla è impossibile: affidiamoci a Lui in obbedienza di fede, chiedendo che anche delle nostre vite avvenga ciò che Egli ha preparato per noi sin dai secoli eterni, quella salvezza potente che tra pochi giorni si manifesterà nella carne

Don Lorenzo Bianchi

(Nel dipinto, Davide con la testa di Golia, Caravaggio)

5 risposte a "L’infedeltà e la promessa.#novena2020"

Add yours

  1. Be’, Davide non è certo stato uno stinco di santo, né come uomo né come re, né soprattutto come padre: per avere a tutti costi Betzabea ne fa uccidere il povero marito che gli era stato sempre fedele (e Dio gliela farà pagare per tutta la vita); vizia il figlio Amnon al punto che questi violenta la sorella Tamar quasi sotto i suoi occhi, e poi copre in qualche modo l’abuso perché lui è sempre il “cocco di papà”, tanto da spingere il fratello di lei, Assalonne, prima a farsi giustizia da solo e poi a ribellarsi contro di lui cercando di ucciderlo…
    Fortuna che il Signore è più grande del nostro cuore, perché altrimenti nemmeno io avrei grandi speranze…

    Piace a 3 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: