18 Regali. #clubcultura

“Dobbiamo solo prenderci per mano e vivere ogni giorno con coraggio”, è con questa meravigliosa frase che si conclude il film di cui vi parlerò oggi: “18 regali”.

“18 regali” è ispirato alla vera storia di Elisa Girotto.

Elisa (interpretata da Vittoria Puccini) è una donna giovane, bella, piena di vita e di speranze, è incinta e felicissima della bambina che sta arrivando, una bimba che è stata tanto desiderata da lei e da Alessio, suo marito. Ma un brutto giorno, durante un’ecografia, scopre di avere un tumore che non le permetterà di veder crescere Anna, la sua bambina, ma essendo una donna fortissima ed estremamente concreta, decide comunque di provvedere al futuro della sua piccola.

E così decide di preparare per sua figlia 18 regali, che la accompagneranno in ogni suo compleanno fino alla maggiore età.

Ma la ragazza al compimento del 18° anno, stanca di un rito che non comprende, fugge e ha un incidente e qui accade qualcosa che cambierà la sua vita…si trova faccia a faccia con la sua mamma, nel fatidico giorno di 18 anni prima in cui Elisa ha scoperto il triste destino che la attendeva.

L’escamotage narrativo ideato dal regista, Francesco Amato, di mettere faccia a faccia la mamma dal cuore grande e l’adolescente arrabbiata, riesce a creare un film che incanta, commuove e fa riflettere.

Fa riflettere chi, come me è figlia, perché ti porta a rimembrare l’amore di tua madre, a comprendere la grande fortuna che hai avuto nel poter avere la tua mamma al tuo fianco, per insegnarti a fare tutte quelle cose che appartengono al percorso di crescita di ogni donna.

Ad Anna, tutti quei piccoli rituali che si fanno tra madre e figlia sono mancati.

Meraviglioso è il momento in cui Elisa ed Anna si scambiano le scarpe, simbolo del passaggio tra l’infanzia e l‘adolescenza che ogni ragazza ha compiuto nella sua vita, o il momento in cui Elisa insegna ad Anna a cucinare le frittelle di mele e le svela il suo ingrediente segreto, anch’esso simbolo del “passaggio di testimone” che ogni mamma compie con la propria figlia.

Elisa è specchio di Maria in ogni gesto che compie, in lei che guarda dormire e accarezza sua figlia, possiamo intravedere lo sguardo della Vergine che contempla il suo bambino, Gesù, che è lì davanti a Lei nella mangiatoia dolcemente addormentato.

Questo è un film che va visto con gli occhi del cuore…

Alessandra Fusco

Una risposta a "18 Regali. #clubcultura"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: