In Aeternum. 1 anno! #clubanniversario

Carissimi Clubbers,

vi volevo salutare in questo lunedì 29 giugno 2020, in cui ringraziando il Signore posso celebrare un anno di ordinazione sacerdotale.

È stato un anno davvero speciale, in tutti i sensi, e non solo per l’Esperienza di Pandemia che ancora oggi colpisce il mondo intero e che ha messo tutti in quarantena. Ringrazio il Signore per tutti i doni di grazia che ha voluto recarmi nonostante questo tempo di Incertezza. Rileggo con commozione le parole di papa Francesco lo scorso 27 marzo:

“Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite riempiendo tutto di un silenzio assordante e di un vuoto desolante, che paralizza ogni cosa al suo passaggio: si sente nell’aria, si avverte nei gesti, lo dicono gli sguardi. Ci siamo trovati impauriti e smarriti. Come i discepoli del Vangelo siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca… ci siamo tutti. Come quei discepoli, che parlano a una sola voce e nell’angoscia dicono: «Siamo perduti» (v. 38), così anche noi ci siamo accorti che non possiamo andare avanti ciascuno per conto suo, ma solo insieme.”

Questa oscurità che ha avvolto la terra mi ha ricordato la prima volta che ho celebrato l’Eucarestia, presso Santa Maria Sopra Minerva, lo scorso 30 giugno 2019, quando al momento della consacrazione saltò la corrente elettrica e io dovetti proseguire la preghiera eucaristica illuminato solo dalla luce delle candele.

Il momento della consacrazione… al buio. La foto è stata successivamente rielaborata.

Così questo anno sinora speso si è diviso fra lo studio e la ricerca che sto svolgendo per il dottorato in teologia, la pastorale familiare e gli incontri di persona, e la pastorale digitale mediante gli articoli pubblicati e il canale Jordanus.

    La Pandemia che improvvisamente ha sconvolto l’Italia è stata in un certo senso apocalittica (apocalisse = rivelazione) cioè rivelativa di molti aspetti della mia vita religiosa, delle relazioni umane e digitali intrattenute, del ministero.

Il Signore mi ha voluto così regalare un tempo di ricerca e predicazione digitale, di videochiamate, colloqui e catechesi tramite telefono, google meet, whatsapp e zoom.

Consapevole del dolore dell’Italia in ginocchio, ho avuto ed ho tuttora un’unica certezza: Gesù Cristo, Lui che è nel dramma insieme con l’uomo, è ieri, oggi e sempre. Solo il Suo amore è credibile, in questi tempi, e dunque la verità dottrinale e teologica può e deve essere sempre spezzata con carità e tenerezza.

Ringrazio il Signore per la vostra vicinanza e preghiera, continuiamo ad andare avanti guidati dalla Provvidenza e dall’Amore trinitario.

Fr Gabriele

Gesù dolce, Gesù amore

Una risposta a "In Aeternum. 1 anno! #clubanniversario"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: