Papà ho trovato un amico. #clubrecensioni

Buongiorno cari clubbers, sono Ale e oggi con la mia nuova recensione vi riporto indietro nel tempo, più precisamente al 1991, anno in cui nelle sale italiane uscì un  film che si intitolava: “Papà, ho trovato un  amico”.

Il co-protagonista del film era Macaulay Culkin, il ragazzino di “Mamma ho perso l’aereo”, che qui interpretava il migliore amico della protagonista.

Vera è una ragazzina undicenne che vive in Pennsylvania con suo padre, proprietario di una ditta di onoranze funebri, un uomo freddo, che la tratta sempre con distacco e freddezza.

Il profondo senso di solitudine che sente porta la ragazzina a somatizzare tutte le malattie che conosce, ad essere ipocondriaca, e così ogni giorno tormenta il suo medico con malattie del tutto improbabili ed inesistenti.

L’unica persona che la comprende e con cui Vera ha un rapporto vero, privo di problemi e pieno di risate, è Thomas, il suo migliore amico, un ragazzino timido e gracilino, che la supporta e “sopporta” in ogni sua stramberia.

Insieme i due ragazzi si troveranno a vivere l’estate più bella della loro vita, compiranno scorribande, nuoteranno nel fiume, si divertiranno, impareranno cose nuove e soprattutto incominceranno a vivere il duro passaggio che porta dall’infanzia all’adolescenza.

Come avrete capito il tema portante del film è l’amicizia, il sentimento più bello che esista!

Ai nostri giorni anche questo rapporto bellissimo viene spesso “sporcato” da fini utilitaristici, l’amico è qualcuno da cui poter trarre vantaggi, qualcuno che “serve”.

La VERA amicizia, vissuta alla Luce di Cristo, è invece il contrario , è mettersi al servizio dell’altro, è farsi umile per poter essere strumento di Salvezza per l’amico; è mettersi in ascolto dell’altro per aiutarlo a percorrere la Via che porta alla Santificazione; è incoraggiarlo e riempirlo di affetto nel momento della prova.

La vera amicizia cristiana, quella in cui si pone al centro Gesù, è un dono prezioso da custodire, non è facile trovarla ma quando si ha la gioia di viverla la si deve proteggere dalla mondanità che tutto vuole sporcare e distruggere.

Gesù stesso è stato amico dei suoi discepoli e ci ha detto che solo dall’amore che avremmo nutrito gli uni verso gli altri, ci avrebbero tutti riconosciuti come suoi discepoli.

Quindi cari clubbers, non fatevi ingannare dai tempi che stiamo vivendo, nutrite le vostre amicizie con l’Amore che Cristo ci ha lasciato in dono, pregate per i vostri amici, affidateli a Gesù all’inizio del giorno e poneteli sotto il Manto di Maria al momento di andare a dormire.

Siate, per i vostri amici, segno del Grande Amore di Dio !

Alessandra Fusco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: