In piena zona rossa. Checkpoint misericordia. #figlideltuono

Caro p. Gabrio,

hai chiesto cosa è per me la misericordia.

Ecco, la mia testimonianza inizia con questa frase di Paolo Curtaz che dice:

” La fede fa parte di quelle splendide esperienze umane in cui devi esserci. Nessuna delega.L’incontro fra Dio e un’anima è un affare privato, un’esperienza irripetibile, qualcosa che ti marchia a fuoco. Magari ti è già accaduto: momenti in cui hai avuto la certezza interiore della Presenza di Dio e della Sua bellezza”

In questo momento in cui io sono stata chiamata in prima persona a prestare il mio servizio come infermiera, uscendo dalla mia zona di comfort ,ed entrando nel vivo dell’emergenza sanitaria,anche qui non ho potuto chiedere delega, ho dovuto obbedire. ho sentito risuonare dentro di me la frase :” Sia fatta la Tua volontà, non come io voglio ma come Tu vuoi”. Soltanto quando ho detto questo Si e mi sono resa conto che Dio non mi lasciava andare allo sbaraglio ma mi accompagnava, mi sono sentita più serena e più tranquilla, ecco, allora ho sperimentato cos’è la Misericordia, la Carità, perchè l’ho vissuta prima di tutto su di me , quindi, nel mio piccolo, ho portato e sto cercando di portare la Misericordia di Dio, la Carità dove mi trovo ad operare, quindi rivedo atti e momenti in cui sono stata presente in quel qui e ora, in cui sono stata messaggera dell’ Amore di Dio, della Sua vicinanza di Padre, della sua amorevolezza.

Magari con gesti semplici come mettere la crema ad una persona, stringere una mano o comunicare con uno sguardo  tutta la tenerezza che sentivo dentro di me , provenire non soltanto da Dio ma anche da tutti quanti quei fratelli che mi sono vicini con la preghiera, con il pensiero, con i messaggi, con ogni forma di bene che ho cercato di rimodellare perchè mi potesse essere utile come amore da dare. Quindi nulla nella Provvidenza si trattiene, tutto quello che si riceve viene automaticamente donato e si moltiplica all’infinito, per cui non si rimane mai senza e a piene mani si dona tutto quello che si ha, con la certezza che poi Qualcuno te ne restituirà cento volte tanto.

Ecco, per me Misericordia e Carità, in questo tempo di Coronavirus, sono amare il fratello come Dio ha amato noi e come vorrei che gli altri amassero me.

Sefora

 

PS da fra Gabrio: in copertina vi presento una granulocita, che fa parte della grande famiglia dei globuli bianchi: una delle nostre squadre speciali anatomiche pronte a mangiare tanti batteri. Ma se ci fate caso, oggi ci sorride.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: