Quarantena in Paradiso. #figlideltuono

Ogni volta che esco al nostro cortile e contemplo la natura che ci circonda mi sembra di essere in paradiso, e ringrazio il Signore per questo bellissimo dono. Nel mio paradiso pero manca il rumore degli studenti della nostra scuola, i loro sorrisi, i loro sogni, ecc. C’e’ soltanto un grande silenzio, come quello del deserto, che ci permette di stare in preghiera sempre.

Sono sr. Patricia Lemus, Missionaria Comboniana. Assieme ad altre tre consorelle ci troviamo nella missione dello Sri Lanka, tutte impegnate nell’’insegnamento a scuola, la catechesi, e l’accompagnamento ai malati.

mappa-sri-lanka.jpg

Mappa geopolitica dello Sri Lanka

 

Il giorno 12 marzo, dopo scuola, siamo state informate che le lezioni erano sospese fino al 20 aprile. Cosi, non abbiamo avuto occasione   di salutare i ragazzi e fino ad oggi non siamo riuscite a raggiungere tutti perché i mezzi di comunicazione sono precari.

Tutte le attività sono sospese e c’è coprifuoco quasi in tutta l’isola. Due giorni alla settimana soltanto ci è permesso di uscire per fare le spese. Il numero di persone contagiate dal virus continua a crescere, anche i numeri delle persone arrestate per disubbidire il coprifuoco. Alcuni villaggi sono stati chiusi completamente perchè c’era sospetto di contagi e quindi gli hanno mezzo tutti in quarantena. Ma devo dire che gli sforzi per fermare la propagazione sono grandi.

Innanzitutto c’è la preghiera. È bellissimo svegliarsi al mattino con le preghiere dei musulmani, degli induisti, dei buddisti e dei cristiani. Ognuno nella sua religione riconosce che c’e’ Dio che ci ascolta e quindi ci rivolgiamo a lui nei diversi modi, lingue e fedi.

Nel carisma comboniano cercammo di “fare causa comune con i popoli tra cui viviamo” per 8 delle nostre consorelle questo è stato vissuto in prima linea a Bergamo. Se ne sono andate alla casa del Padre, lasciandoci tristi ma fiduciose che la loro vita donata nelle diverse missioni, e’ un seme di speranza per tutta la Chiesa. Il “fare causa comune” per noi adesso qui, è vissuto nell’’offerta dalla nostra preghiera costante per tutto il mondo. Abbiamo capito che in questo momento il Signore ci chiede di stare con lui. Di presentare davanti a Lui tutti i volti e le realtà delle persone che abbiamo trovato nei diversi continenti, e anche quelli delle persone sconosciute perché siamo tutti figli dello stesso Padre.

Buona Pasqua a tutti!

Patricia Lemus, missionaria comboniana.

 

Nella copertina e qui sotto alcune foto di Colombo scattate da Suor Patricia:

20200314_113537.jpg

 

20200314_113922.jpg

 

20200403_160809.jpg

Una risposta a "Quarantena in Paradiso. #figlideltuono"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: